Alaska, USA

……. Ormai siamo alla fine di settembre e la temperatura si è fatta rigida, la notte il termometro scende diversi gradi sotto le zero. Le foreste hanno assunto i colori invernali e nei torrenti galleggiano migliaia di salmoni morti, un ghiotto pasto per gabbiani, rapaci e orsi che si preparano al letargo. Sui laghi stormi di uccelli acquatici si raccolgono prima della migrazione verso sud. Non solo la natura si prepara al lungo inverno. I turisti e i lavoratori stagionali sono ormai partiti da un pezzo, molti motel e distributori sono chiusi: c'è aria di smobilitazione come da noi in ottobre nelle località balneari. Fra Anchorage e Palmer ci sorprende la prima neve e la mattina dopo è tutto ghiacciato, un segno che anche per noi è ormai arrivato il momento di partire……

 
     

…….Prenderemo l'ultimo traghetto della stagione per Bellingham, poco a nord di Seattle. Attendiamo l'imbarco due giorni a Heines, piove di continuo e un vento umido e freddo spazza con raffiche gelate la baia, sempre grigia e coperta di nuvole basse…